24 dicembre 2010

Corrado Malanga: tra alieni e demoni

In questo articolo non vorrei tanto discutere sull'esistenza (o non esistenza) degli alieni, anche perchè questo viene già fatto in migliaia di siti, blog e forum. Dico però che le varie storie sugli alieni mi convincono molto poco, soprattutto vedendo cosa ci gira attorno: oltre ai grandi affari economici (cosa che è relativamente poco pericolosa) esistono infatti anche moltissime sette, pseudo religioni e pseudo dottrine, che sono state create a partire da questa questione. Esiste così una gran quantità di falsi messia pronti a “donare” le loro rivelazioni sugli alieni per “il bene dell’umanità”.
Quando tuttavia non si tratta di “rivelazioni”, ma di dati derivanti da una ricerca, la cosa potrebbe anche farsi più interessante, ed è questo il caso delle teorie di Corrado Malanga.
Una delle cose che secondo me Malanga ha azzeccato nel suo lavoro è il titolo del libro, Alieni o Demoni. Malanga sostiene infatti che quelli che oggi vengono chiamati “alieni”, un tempo venivano chiamati demoni, e che quindi le due denominazioni siano perfettamente equivalenti.
È un ragionamento che può avere una sua logica: esseri che in una civiltà tradizionale venivano visti come entità "demoniache", oggi - nell'era dell’alta tecnologia - vengono visti come “extraterrestri” provenienti da chissà quale pianeta. Non ci si dovrebbe nemmeno stupire poi se questi alieni/demoni fossero capaci di interagire a livello fisico: anche le opere dei padri della Chiesa - e in generale degli ecclesiastici - parlano di queste "entità aere" che sono in grado di insiadiare gli uomini in molti modi. S. Agostino diceva che i demoni sono in grado di  “costruire, smuovere, spostare e rivoltare, in modo invisibile, molti oggetti visibili”.
(S. Agostino, De divinatione daemonum)

Quest’intuizione è però stata accompagnata da una metodologia di ricerca che si basa (quasi esclusivamente) sull’utilizzo dell’ipnosi e dell’ipnosi regressiva. Malanga sostiene che, in uno stato di ipnosi opportunamente indotto, una persona possa ricordarsi nei minimi dettagli eventi accaduti anche molti anni prima, senza inventarsi nulla e senza mentire. Sempre secondo Malanga, durante queste sedute di ipnosi, oltre al ricordo dell’incontro con tali entità, emergerebbe anche la parte più profonda della persona, da lui identificata con l’Anima. Con questa si potrebbe “dialogare” e la si potrebbe "interrogare" per ricavare determinate informazioni; i dati così recuperati non riguarderebbero però solo la "questione degli alieni”, ma anche la formazione dell’universo, la storia passata dell’umanità... e forse anche quella futura. Ed è a partire da tutti questi dati che Malanga ha formato le sue teorie, le quali ormai hanno la pretesa di spiegare un numero incredibile di questioni, che esulano dal "problema alieno", e che vanno dall'origine dell'umanità alla religione, dalla fisica quantistica alla Cabala ebraica.
Malanga sostiene inoltre che, durante un’ipnosi, possano parlare tramite l’ipnotizzato anche altri esseri - da lui definiti “parassiti” - che prenderebbero il controllo della persona, proprio come accade nei casi di possessione demoniaca. Ora c’è da chiedersi come si possa sempre distinguere un essere “parassita” (cioè un demone), che parla tramite la persona in ipnosi, e la persona stessa. Il ricercatore dice a tal proposito di aver preparato delle “domande di controllo”, da porre alla persona in trance; in base alle risposte ricevute si dovrebbe capire se si sta dialogando effettivamente con la persona (o con... la sua “anima”),
o se si sta parlando con un “parassita”.
Questo è appunto quanto sostiene Corado Malanga. Sinceramente però io non penso proprio che tramite un'ipnosi si possa "dialogare" con l'anima o addirittura con lo Spirito... qui Malanga deve aver confuso l' "incoscio" (quindi il sub-razionale) con qualcosa di superiore; deve aver confuso cioè l'ambito psichico (e, pergiunta, gli aspetti più bassi di quest'ultimo) con quello spirituale.
Penso anche che Malanga abbia peccato un po’ di ingenuità, ritenendo che tali “demoni” si comportino sempre allo stesso modo, e non trovino il modo di ingannarlo. È possibile che in tutto questo tempo non abbiano capito cosa si debba rispondere alle domande per farsi passare come “l’anima della persona”? Forse Malanga - da bravo scienziato - ignora i Testi Sacri, e non sa che il diavolo è “il più astuto di tutte le bestie
” (Gn 3,1) e che egli è “menzognero e padre della menzogna” (Gv 8,44). Eppure, visto che egli stesso ammette di avere a che fare con qusti esseri "ocscuri", avrebbe dovuto quantomeno informarsi per sapere quanto a tal proposito viene detto dalle varie tradizioni.
Il mio sospetto è che dunque si sia fatto ingannare da tali entità, e che di conseguenza la maggior parte delle sue teorie siano come minimo di dubbia provenienza. Bisogna considerare anche che tutto ciò che Malanga dice deriva proprio dalle sedute d’ipnosi, che consistono nel far “scendere” il soggetto in stati tramortiti di coscienza, fino ad “esplorare” i meandri del subconscio e dell’inconscio. Questa “discesa in profondità”, che può essere considerata una sorta di "discesa negli inferi", fa letteralmente parte delle tecniche usate da Malanga, dato che la persona, durante una seduta, deve “visualizzare” se stessa mentre scende nelle viscere della terra con un ascensore.
In questi oscuri “bassifondi psichici”, che emergono in ipnosi, può veramente trovarsi di tutto, e c’è il rischio che la persona si trovi pesantemente condizionata da quelle che possono venir chiamate “influenze erranti”. In fondo le “procedure” di Malanga non sembrerebbero molto diverse da quelle di un “medium” o da quelle usate dai teosofisti per “canalizzare” le loro dottrine; con l’unica differenza che Malanga induce questi stati di coscienza (o incoscienza) su altri. E qui può essere curioso notare come questo ricercatore non ignori del tutto le teorie sataniche dei teosofisti, dato che le cita positivamente sia nel suo libro (Alieni o Demoni, pag. 154) che nelle varie conferenze. Inoltre Malanga sostiene che, in ipnosi, l' "Anima" dica di essere "una matrice di punti di luce" (Alieni o Demoni, pag. 34)... espressione che ricorda molto i "punti di luce" su cui fantasticava la teosofista (e satanista) Alice Bailey. 

Ora, visto che l’origine delle teorie è quantomeno oscura, è naturale che lo siano anche le teorie stesse. E non a caso, se le analizziamo, vediamo che queste teorie hanno tutta l’apparenza di essere uno gnosticismo con delle pretese di scientificità: tra ciò che sostiene Malanga e lo gnosticismo ci sono insomma fin troppe somiglianze, perchè la cosa non sia sospetta.
Tanto per fare qualche esempio:

1) Secondo lo gnosticismo, le religioni sono state create da demoni (chiamati arconti), mentre Malanga sostiene che esse siano state create da demoni/alieni ingannatori:

"Dallo studio delle  registrazioni delle ipnosi sembra emergere che l’Essere di Luce [un demone /"parassita alieno", ndJ] sia l’inventore delle religioni" (Alieni o Demoni, pag. 49)

E ancora:

"L’Anima, invece, ci teneva a differenziarsi  dagli Esseri di Luce, definendo questi ultimi “ombre” e “quelli che, per soggiogare l’uomo, hanno inventato la religione ed il senso di colpa”  (Alieni o Demoni, pag. 236).

In un suo articolo (sulla Genesi) si può leggere chiaramente:

"Gli Dei non esistono ma sono i nostri manipolatori" (Genesi [articolo], pag.36).

Malanga sostiene inoltre che chi oggi è abbastanza "evoluto spiritualmente" (???) odia tutte le religioni, ed in particolar modo quella Cattolica:

"In generale maschi e femmine addotti evoluti, i quali, per fortuna, sembrano la maggioranza, sono totalmente atei ed odiano la religione cattolica, ma non sanno bene perché." (Alieni o Demoni, pag. 67).

2) Lo gnosticismo (così come l’eresia catara) sostiene che il corpo umano sia stato creato dal diavolo; Malanga sostiene, in maniera del tutto simile, che esso sia stato creato da alieni malvagi:

"Gli alieni modificano la struttura del Neanderthal fino a creare un Chrò Magnon. Edattendono che anima ci finisca dentro." (Genesi [articolo],  pag. 5)

3) Nello gnosticismo il corpo umano è stato creato come “trappola” per l’anima umana; identica è l’opinione di Malanga:

"[Gli alieni] costruiscono l’uomo (noi). Non un uomo qualsiasi ma un uomo con un Dna in grado di rappresentare trappole per anime." (Genesi [articolo],  pag. 5)

4) Sia lo gnosticismo che Malanga sostengono che pochi esseri umani abbiano un’anima:

"...gli addotti [chi sostiene di avere incontri con alieni, ndJ] hanno in sè questa presenza [l'anima], mentre molti degli altri esseri umani ne sono privi" (Alieni o Demoni, pag 35)

5) Lo gnosticismo sostiene che le leggi morali, sociali e religiose provengano da demoni (arconti); allo stesso modo Malanga dice che esse provengono da alieni malvagi che (come gli arconoti dello gnosticismo) dominano sul mondo praticamente da sempre.

6) Secondo lo gnosticismo gli arconti impediscono all’uomo di ricongiungersi a quello che viene considerato il “vero dio”; Malanga sostiene che gli alieni tentino di impedire all’uomo di “evolversi”, di “prendere coscienza”.

7) Soprattutto secondo le visioni neo-gnostiche (teosofismo), l’uomo è in “evoluzione” e prima o poi vivrà in una “nuova era” (new age) dove sarà libero dalle religioni. Allo stesso modo Malanga sostiene che prima o poi l’uomo si libererà dagli alieni ingannatori e dalle religioni (da essi create), e secondo Malanga ciò avverrà, guarda caso, in prossimità del 2012.

8) Nello gnosticismo e nelle varie forme di neo-gnosticismo, l'uomo viene considerato come un dio, almeno in potenza. Della stessa opinione è Malanga che, già all'inizio del suo libro, afferma:

"Cominceremo a parlare degli alieni e finiremo per parlare di Dio, cioè dell'Uomo" (Alieni o Demoni, pag. 17).

Queste ed altre somiglianze (per fare un altro esempio: Malanga dice che il "vero dio" sia la Coscienza, che ricorda non poco la Sophia degli gnostici) fanno ipotizzare che Malanga abbia a che fare con entità che non gli suggeriscono nulla di positivo, mentre egli s’inganna di parlare “con l’anima dell’ipnotizzato”, “con il suo spirito” e simili. Se a questo aggiungiamo il fatto che Malanga propone la pratica di esericizi pseudo-spirituali, con i quali è possibile "liberarsi dagli alieni" ed "evolvere la propria coscienza" (!!), la cosa assume a mio avviso tratti ancor più inquietanti. Credo che sia una persona in buona fede e che gli manchino totalmente certe conoscenze “tradizionali” perchè possa capire cosa stia realmente facendo. Questo però non cambia il fatto che nel suo operato ci sia qualcosa di molto oscuro e che con il suo lavoro rischi, troppo seriamente, di favorire le forze della dissoluzione.

----------
Articoli correlati: 

66 Commenti:

  1. Condivito in tutto e per tutto.
    Tempo fa avevo ascoltato una sua conferenza ma era piena di contraddizioni concettuali e di errori scientifici grossolani (tipo la cazzata del super-spin).
    Poi si spaccia come professore quando invece è un semplice ricercatore di chimica (ed è incredibile che lo sia visto le lacune che evidenzia).

    RispondiElimina
  2. Ciao,
    vero, tra le cose anche la "teoria del super-spin" regge molto poco...ed è abbastanza curioso il fatto che, nonostante molte cose non tornino, Malanga abbia molti "seguaci" che hanno fatto delle sue teorie una religione.

    RispondiElimina
  3. Ciao Josephuss, ho sempre e solo sentito parlare di Malanga senza avere mai approfondito i suoi punti di vista e le sue trattazioni, ero curioso di guardare ai suoi studi con un occhio il più tradizionale possibile, e questo tuo post chiarisce molte cose. L'ambiente di chi segue i fenomi ufo, nostrano e estero, è molto interessante e...parodistico, se in mezzo a tale confusione si riuscisse a fare un po' di chiarezza, probabilmente si potrebbero delineare alcuni scenari della grande parodia prossima ventura...
    quindi grazie!
    Pol

    RispondiElimina
  4. Ciao Pol,
    Pienamente d'accordo...l'ambiente ufologico, con tutto quello che ci gira attorno, è veramente grottesco.
    E' un ambiente anche molto "variegato", ma solo apparentemente i vari "ricercatori" (o falsi messia di turno) dicono cose opposte...in fin dei conti tutti costoro sembrano portare ad una "spiritualità alla rovescia".
    Saluti

    RispondiElimina
  5. Interessante anch'io lo sento spesso citare ma...
    Comunque ci sono sempre dei comuni denominatori con altri movimenti.
    Creature che ora vengono identificate con alieni, vedi katy perry, esseri di luce vedi neogenesievangelion, ipnosi e il resto sembrano prese dal film "Il quarto tipo"...

    Per l'uomo che viene considerato come un dio, possiamo citare Erodoto:
    “Cos’è un uomo? Un dio mortale.
    Cos’è allora un Dio? Un uomo immortale.”
    Che poi è quello che troviamo nella genesi, ma guai a fraintendere con superficialità il significato di questo.
    Ciao da ghibli :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Ghibli :)
    Comunque ci sono sempre dei comuni denominatori con altri movimenti.

    E' anche la mia impressione. Gira e rigira i concetti che vengono espressi sono più o meno sempre quelli...con qualche variazione.

    sembrano prese dal film "Il quarto tipo".

    Veramente, sembrano cose "uscite dai fumetti", come ho sentito dire una volta dallo stesso Malanga :D
    Se si passa alle descrizioni che il nostro Corrado fa di questi "alieni", andiamo veramente nel grottesco: un pollo gigante, un enorme coccodrillo, una rana vestita da nazista e una cavalletta spaziale. E non sto scherzando, sono queste le descrizioni che fa. Non capisco come faccia a non accorgersi che c'è qualcosa che non va...mha.

    Che poi è quello che troviamo nella genesi, ma guai a fraintendere con superficialità il significato di questo.

    Infatti, nella Genesi si legge che l’uomo viene fatto a immagine e somiglianza di Dio...ma “immagine e la somiglianza” non vuol dire uguaglianza.

    P.S. visto che abbiamo parlato di fim sugli alieni, so che a maggio deve uscire al cinema un film sugli alieni, intitolato "Sei giorni sulla terra". E' basato proprio sulle ricerche di Corrado Malanga a cui, a quanto ho capito, il regista crede veramente...
    Un saluto ;)

    RispondiElimina
  7. "Sei giorni sulla terra" non l'ho trovato su mymovies ho visto il trailler certo potevano curarlo di più, ma puntano sul trasporto emotivo che hanno le stesse persone che hanno voglia di credere, non per niente il film cinematografico di xfiles si intitola "voglio crederci" ^_^"""

    Per la citazione di Erodoto, nella bibbia intendevo questo:
    Il Signore Dio disse allora: «Ecco l'uomo è diventato come uno di noi, per la conoscenza del bene e del male. Ora, egli non stenda più la mano e non prenda anche dell'albero della vita, ne mangi e viva sempre!».

    ...sottolineo "come".
    Ciao :)

    RispondiElimina
  8. Il lavoro diMalanga lo conosco..ma nn sono molto daccordo..dovrebbe leggersi i veda..cosi capirebbe,e catalogherebbe le entità che studia..gli alieni come li chiamate voi ci sono ,e sono milioni di razze..noi siamo discendenti di piu di una di queste..il discorso è lungo..ma tra nn molto saprete la verità...Malanga compreso...io mi rifaccio a LUI 1 tra i maestri venuti su questo pianeta Ama il tuo prossimo come te stesso l'amore è la chiave x l'unuverso dentro di noi..ma ripeto nn manca molto..e la verità vi renderà liberi..

    RispondiElimina
  9. Ciao,
    Mi si dovrebbe spiegare dove nei Veda si parla di alieni; personalmente non sono d'accordo con le interpretazioni in chiave moderna e "fashion" dei testi antichi...e in particolar modo dei testi sacri. Non mi piacciono molto nemmeno i millenarismi o le rivelazioni da "nuova era".
    Invece condivido in pieno l' "ama il prossimo tuo come te stesso" :-)
    Un saluto.

    RispondiElimina
  10. PUGLISI CINZIA20 giugno 2011 21:41

    IO HO AVUTO L'ONORE DI CONOSCERE IL PROF DI PERSONA SEGUO SU INTERNET TUTTE LE SUE CONFERENZE...NON SONO UN'ADDOTTA MA LO RINGRAZIO UGUALMENTE PER L'AIUTO CHE COSTANTEMENTE DA A TUTTE LE PERSONE CHE OSPITANO QUEI LURIDI PARASSDITI.... E CREDETEMI SONO TANTISSIME.GRAZIE PROF. CINZIA PUGLISI.

    RispondiElimina
  11. Se la teoria del super-spin è una cazzata, presentate una teoria contrapposta che la smonti, semplici Bla Bla Bla non valgono nulla.

    Le somiglianze tra quanto scoperto da Malanga e gli Gnostici o altri non sono casuali, ciò non vuol dire che Malanga è uno Gnostico solo perchè lo Gnosticismo ha detto queste cose qualche migliaio di anni prima, seguendo una sua metodologia è arrivato a conclusioni simili, tutto qui.

    Dietro alle domande di controllo ci sono 40 di studi, inoltre si evince che il libro non l'avete neanche capito, perchè i "demoni" parassitando il corpo sono soggetti all'ipnosi come l'individuo stesso quindi grazie alla PNL è possibile capire se sparano cazzate o dicono la verità, il vostro problema è sempre uno, considerate Dio, i demoni esseri superiori e invincibili, quando cambierete la vostra mappa del territorio capirete molte cose in più di adesso.

    Riguardo ad anima, il fatto che non l'abbiano tutti, lo dicevano anche gli Egiziani, studiatevi il Ka e il Ba.

    Inoltre se volete davvero approfondire questa ricerca dovreste leggervi e studiarvi anche, Bohm, Jung, Freud (in parte), alla fine di ogni suo articolo fa una lista infinita di libri da dove prende spunto, buon divertimento.

    Smettete di antropomorfizzare anche la Cocacola, un alieno non per forza deve essere come noi, c'è solo una razza che ci somiglia tanto e possibilmente è stata proprio questa a "donare" il DNA per modellare il Neanderthal, il peso diverso, altezze diverse, forme diverse sono normali, sono caratteristiche tipiche di un essere vivente che vive in pianeti con massa, atmosfera, gravità, distanza da un presunto sole, temperature, differenti. E poi ricordatevi sempre che 1000 persone (che tra di loro non si conoscono, sesso diverso, età diversa, cultura diversa, ambienti sociali diversi) dicono per lo più sempre le stesse cose.

    Adesso non è solo Malanga a fare questo lavoro ma sono anche altri e hanno raggiunto gli stessi risultati, visto che ci siete studiatevi anche le teorie di Hopkins (Malanga è andato più avanti, ma è per rendervi l'idea)

    Inoltre la Bibbia non è sacra, è un testo manipolato, tradotto malissimo (vedesi gloria di Dio), spero che sappiate che era solo una trovata politica per far governare Costantino, non lo dice Malanga, lo dicono i libri di storia sotto un altra forma, ma la sostanza non cambia.

    Quando scopri che dentro di te hai una parte della coscienza (che non ha nulla a che vedere con il dio cattolico, musulmano, ecc) e questa parte riesce a fare i "miracoli" ovvero modificare lo spazio-tempo-energia, non ci vuole tanto a capire che l'uomo è Dio, perchè se siamo dentro questo universo composto da spazio-tempo-energia e questa parte può modificarli, esso è Dio (di quest'universo).

    I dubbi sono leciti, ho provato solo a darti il mio punto di vista, le prove, se ne hai voglia, devi procurartele da solo, e non è difficile, basta leggerti appunto quei libri di cui ti parlavo prima, dai un occhiata anche a Giordano Bruno, Evola.

    RispondiElimina
  12. Ciao,
    gurda, credo di aver espresso abbastanza chiaramente la mia opinione sulle sue teorie. Comunque sia, il suo errore più grave (dal quale derivano tutti gli altri) è quello di aver confuso l'incoscio e il sub-conscio (e quindi ciò che sta al di sotto della coscienza, e non al di sopra!) con qualcosa di "superiore" e magari di "spirituale". È un errore gravissimo, e non è un caso se da questo sbaglio deriva una teoria neo-gnostica. Lo gnosticismo è una forma di satanismo, nel vero senso della parola...ed è tra l'altro la dottrina che è stata adottata dalla massoneria moderna, che Malanga crede di combattere. Quanto a Giordano Bruno, è stato un occultista, e non provo per lui alcun fascino, anzi tutto il contrario.
    Per Evola, avevo già detto da qualche parte che secondo me ha scritto anche qualcosa di interessante, ma che si è lasciato affascinare fin troppo dal "lato oscuro".

    Un saluto

    RispondiElimina
  13. Quanta poca conoscenza degli studi di Malanga.

    RispondiElimina
  14. Salve a tutti. Io, simone pagni, insieme al mio collega ed amico massimiliano russo, curiamo il blog ''La Gazzetta del Mistero'' dove potrete trovare molte esperienze di Addotti (persone che hanno subito un rapimento alieno).
    Come potrete leggere, il 'problema alieno' esiste e si palesa con interferenze sulla vita di molti di noi.
    Ho letto l'articolo e, conoscendo bene la 'teoria di Malanga ed avendo assistito a molte sue conferenze, vi so dire con certezza che anche egli afferma spesso di non aver scoperto niente ma che tutto è stato già scritto nei testi sacri. Non voglio parlare per lui, sa bene come difendersi, però dovreste ascoltare molte delle sue Conferenze o interviste per capire il suo pensiero che si discosta totalmente da quello di un ''santone new age''. Dopo alcuni anni di studio (dilettantesco e sospinto dalla passione più che da una razionale ricerca) sui fenomeni ''diversamente normali'' posso confermare a me stesso che il Paranormale non esiste esiste solo la normalità. Gli alieni interferiscono con la razza umana ed è normale. Esistono riflessi della nostra esistenza anche dopo la morte, esistono persone capaci di colloquiare con anime dei defunti... e questo è normale. Esistono ricercatori che tramite ipnosi regressiva trovano segreti celati dalla polvere dei millenni e dalla volontà di pochi ed anche questo è normale.
    Un saluto e complimenti per il blog

    RispondiElimina
  15. Ciao
    Io non escludo che dietro possano esserci dei fenomeni "reali" (ci sono pur sempre delle testimonianze che non possono essere ignorate a priori)...anche se non penso proprio si tratti di "alieni", ma di altro.

    anche egli afferma spesso di non aver scoperto niente ma che tutto è stato già scritto nei testi sacri

    Vorrei però fare una precisazione: esistono delle somiglianze solo tra le teorie di Malanga e lo gnosticismo, come ho fatto notare. Ma lo gnosticismo è solo un'insieme di dottrine deviate e non rappresenta l'essenza delle tradizioni antiche...anzi, si può dire che lo gnosticismo sia una "religione alla rovescia".
    L'ipnosi è un metodo con il quale si può sntrare in contatto solo la parte più bassa dell'ambito "psichico"...e quindi anche con "influenze erranti" (quelli che possono anche essere chiamati "demoni"). Malanga dialoga con queste influenze erranti e crede di parlare con lo spirito...Non so se riesco a far capire quanto sia grave questo errore. Lo stesso discorso vale per un medium, che è solo un tramite incosciente di queste influenze negative.
    un saluto

    RispondiElimina
  16. Raramente Malanga è entrato in contatto con lo spirito. Malanga comunica con Anima. Non so se hai presente la sua teoria... Esiste il contenitore (corpo), la mente (capacità di elaborare dati), lo spirito (che è una farza che lega un determinato gruppo di contenitori e che agisce in un unico punto temporale ma in diversi punti spaziali), l'anima (una forza che lega un determinato numero di contenitori in più punti temporali). Tutti abbiamo spirito, alcuni (20% circa) hanno anima. Le influenze erranti non sono demoni ma, secondo l'esoterismo, sono anime di defunti... solo per le filosofie orientali queste sono i Jinn. E' assai vaga come ipotesi.
    Quello che potrebbe confermare le tesi di Malanga è la ripetibilità delle testimonianze sotto ipnosi durante i dialoghi con anima.
    I dati che ha ottenuto dalle varie anime di addotti sommati alle conoscenze di base del ricercatore (Fisica di Bohm, Pribram, Aspect...) gli hanno permesso di fare una teoria completa di cosa è l'universo, come è costruito il multiverso, cosa siamo noi, perché siamo e dove finiremo.
    Ti do ragione del fatto che alcuni, pur non avendo capacità e conoscenze di alcun tipo, credano cecamente ai ragionamenti sviluppati da Malanga, cadendo nel puro misticismo ed andando a creare così una sorta di ''Setta''. Questa non credo sia la una prospettiva piacevole per Malanga che, comunque, non può controllare la stupidità delle persone che lo seguono (sono circa 15000 quelle assidue).
    Ciao

    RispondiElimina
  17. Ultima cosa: le dottrine gnostiche non erano ''Dottrine Deviate'' come hai detto ma erano la parte pura del cristianesimo, l'unica parte apprezzabile del protocristianesimo.
    Dopo le crociate in francia del 1300 e la fine degli albigesi e dei catari, queste dottrine si sono spente lasciando il posto a quella fraudolonta e omicida che è la religione cattolica.

    RispondiElimina
  18. Ecco, altro errore di Malanga, considerare l'anima superiore allo spirito (le tradizioni spirituali dicono altro).
    Comunque, Catarismo e Gnosticismo non sono "il vero Cristianesimo", anche se oggi vengono presentate così (ad esempio dalla multinazionale National Geographic, che ha tradotto e diffuso lo pseuudo-vangelo di giuda). Si tratta di dottrine deviate, secondo le quali il mondo materiale è stato creato da un dio malvagio e ci si salva con la dissoluzione. Da un punto di vista strettamente dottrinale si tratta di satanismo, nè più nè meno.

    RispondiElimina
  19. Prima di parlare del prof.Malanga fatevi una cultura..che parta dal prinicpio dei suoi studi...parlate e giudicate senza avere le minime nozioni sui fatti....lo avete mai seguito durante le sue sedute ci siete stati avete visto con i vostri occhi....??? Piccoli uomini presuntuosi....il giorno della verita' è molto vicina e quelli come voi che sono pronti a giudicare e a smontare i GIUSTI saranno i primi che non godranno della verita' e dei suoi benifici...rimanete pure dove siete ...cosi bassi....anime che non si evolveranno mai...perche' avete i paraocchi e siete schiavi del sistema che vi imbocca a pezzi la pappa preparata....andate incontro come automi verso LA MENZOGNA PERCHE' E' COSI CHE LE ISTITUZIONI VOGLIONO ...E VOI CI ANDATE....IMPARATE A GIRARVI DIETRO E GUARDATEVI INTORNO....FATE ANCORA IN TEMPO PER EVOLVERVI...

    RispondiElimina
  20. Mi dispiace, ho la coscienza poco evoluta...non ci posso fare niente.

    RispondiElimina
  21. Concordo con gran parte delle tue osservazioni proposte in questo articolo, e anche a me avevano messo molto sul chi-vive le teorie troppo "gnostico-teosofiche" propugnate da Malanga e il fatto che lui tragga il 99% delle sue info dalla sola ipnosi regressiva (che non è una scienza esatta: può servire ma può anche indurre in errore se non supportata da altri dati).

    Inoltre studiando il Mind Control e le cosiddette MILABS (finti rapimenti alieni fatti da militari-intelligence umana soprattutto a scopo di ricerca su cavie umane: hanno usato cavie umane inconsapevoli x l'MKultra, x esperimenti sulle radiazioni, su armi batteriologiche ecc, ci sono dati ufficiali su ciò, perchè mai avrebbero dovuto smettere negli anni 70?) e vedendo che in gran parte dei dati di "rapimenti alieni" sono sia presenti militari umani, infrastrutture umane (basi, elicotteri, veicoli ecc) e che il 99% dei chip impiantati in "rapiti" ha origini e tecnologia chiaramente umane, si può dedurre che una buona percentuale di rapimenti siano MILABS in cui i militari fanno credere con ipnosi droghe ologrammi ecc al soggetto di essere stato rapido dagli alieni (x screditarlo se ricordasse, confondere i ricercatori, propagandare culti ufologici ecc)..beh, in quei casi il soggetto probabilmente se sottoposto a ipnosi regressiva descriverebbe IN BUONA FEDE un rapimento alieno (poichè vittima di illusioni dai rapitori) quando i responsabili sarebbero umani, e potrebbe anche essere indotto a ricordare e proporre molte delle teorie che Malanga espone..
    In parole povere x un ufologo che lavora con la sola ipnosi regressiva può essere impossibile discernere fra un vero ricordo di rapimento alieno e una milabs dalla sola ipnosi...quindi è probabile che Malanga sia stato anche pesantemente ingannato da chi pratica le milabs.

    Poi l'ufologia è uno dei campi in cui è + difficile discernere fra informazione e disinformazione ed è zeppa di gatekeeper (ad es i militari che fanno finta di dare "rivelazioni" sugli UFO quando le loro clausule contrattuali lo impedirebbero anche dopo il pensionamento a meno che non siano Autorizzati dall' Alto..).

    ciao
    by
    Alice Oltre lo Specchio
    http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com

    RispondiElimina
  22. Poi spesso i fun di Malanga si comportano in modo fin troppo settario verso qualsiasi ipotesi che non sia di Malanga e prendono x Verità Rivelata ogni sua parola. Lui non mi sembra una cattiva persona ma i suoi fun lo stano mitizzando...e questo mi piace poco..

    Per i Fun di Malanga come quell'Anonimo così irascibile: ho letto il 99% degli scritti di Malanga compresi Alienj Cicatryx 1 e 2..conosco le basi dell'ipnosi e sono informata sia sul mind control che su argomenti affini.
    Non parlo a vanvera, e se parlo è perchè mi baso su fatti..quando lessi Malanga vidi subito una somiglianza troppo grande fra le sue idee "metafisiche" e lo gnosticismo-Teosofia (e conosco pure tali materie approfonditamente: chi di voi le conosce?), e notai anche i possibili punti deboli di un lavoro estensivo ma basato in gran parte solo sull'ipnosi regressiva, che quindi non può discernere , basandosi sui ricordi percepiti dal rapito, fra un rapimento alieno e un rapimento in cui militari si sono camuffati da alieni con vari mezzi (droghe, tecnologia, ipnosi, tecnologia capace di alterare la memoria o la visione ecc). Lo dice Malanga stesso che se chiedi in ipnosi ad una persona di ricordarsi quando era sbronza egli ti dirà che la stanza girava e la strada era storta..e se chiedi ad una persona a cui hanno dato particolari droghe e le hanno fatto vedere persone con maschere hollywoodiane ed ologrammi di alieni, che pensate descriverà? di essere stata rapita da alieni.
    Poi i rapimenti usano una strategia troppo simile alle catture scientifiche di animali e molte analisi descritte e sintomi sono compatibili con le tecniche e le droghe usate in tali contesti (studio scienze naturali: conosco tali procedure e i farmaci impiegati)..ad es la sensazione di "uscire dal corpo e vederlo dall'alto" (cosa raccontata dagli addotti di Malanga) è compatibile con la Ketamina, farmaco usato in tali catture.

    RispondiElimina
  23. Molto interessante...Per quanto riguarda i rapimenti militari e gli esperimenti di controllo mentale so qualcosa, ma non sono così informato. In effetti le testimonianze degli "addotti" (riportate anche dallo stesso Malanga) parlano spesso di militari, implicati nelle operazioni, e lo stesso Malanga dice che a volte vengono utilizzate droghe o cose sostanze simili.
    A presto

    RispondiElimina
  24. Comunque ''Anonimo'' è un idiota. E' il classico esempio di Seguace: tutto ciò che non serve ad un ricercatore serio come Malanga.
    Il Demiurgo, non Dio, ha creato tutto plasmando l'energia divina. Dio è tutto. Ogni particella, ogni pianeta, stella, pianta, mammifero... anche voi cattolici... forse.

    RispondiElimina
  25. Premetto che non sono Cristiana (ne seguo altre religioni organizzate pur non sentendomi atea ne agnostica), ma on posso che concordare con josephuss riguardo allo gnosticismo: se su legge dello gnosticismo su testi scritti da massoni (dichiarati e non ) vien voglia di convertirsi all'istante, ma se lo si legge su testi, non CRISTIANI mka OBIETTIVI che spiegano QUALI SIANO le basi dello gnosticismo (che era un culto sincretico diviso in miriadi di piccoli gruppi con interpretazioni varie ma tutte consideravano il mondo materiale come frutto di un Demiurgo malefico o ignorante e proponevano come liberazione la DISSOLUZIONE del mondo materiale): fra le correnti gnostiche molte erano dichiaratamente Luciferine (Gnostici Luciferiani, Gnostici Luciferiani Antinomisti che erano satanisti a tutti gli effetti e praticavano macabri sacrifici umani ecc, Ofiti ecc), ma pure quelle non palesemente luciferine vedevano comunque il mondo come opera empia da DISTRUGGERE...
    QUESTO è LO GNOSTICISMO e questo è riportato da Malanga, quindi o lui è un filo gnostico o è stato ingannato (dai militari con le milabs: il NWO difatti ha una doottrina gnostico luciferina, dagli Alieni, dai demoni, da altro..boh).

    non prendete x buone le mie affermazione: scaricatevi un po' di testi attendibili sullo gnosticismo e poi valutate..e valutate se le dottrine gnostiche non somigliano paurosamente alla dottrina del NWO...ciò NON è UN CASO..

    Purtroppo se non si hanno queste basi si rischia di cadere in tali trappole del NWO, e non parlo solo di Malanga ma anche di tutta quella New Age occultata ad es nei testi di Icke e in Zeitgeist ecc...

    non serve essere cristiani x comprendere ciò e x capire che lo gnosticismo non può essere il vero cristianesimo a prescindere dalle teorie propagandate oggi dai tanti gatekeeper (personalmente non credo nemmeno che il Cristianesimo post Concilio di Costantino lo sia, ma non lo è neppure lo Gnosticismo).

    RispondiElimina
  26. Esatto, anche da un punto di vista non cristiano lo gnosticismo è comunque una corrente deviata, perchè è sempre un invito alla dissoluzione.

    RispondiElimina
  27. Rispondo a Simone Pagni:

    forse non lo sai e mi sembri una persona intelligente e in buona fede, ma la tua idea è esattamente l'idea Gnostico-New Age, con la dottrina del Tutto è Uno del Demiurgo ecc, ci manca solo Lucifero che ci dona l'Intelligenza e facciamo bingo...
    Anche io anni fa ero affascinata da ste idee, ma poi ho scoperto da DOVE provenivano e cosa voleva CHI le propagandava...

    LINK: http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com/2011/03/introduzione-alla-religione-della-nuova.html

    (è solo un introduzione: x approfondire guarda i link di approfondimento in fondo, sono divisi x categorie).

    Come detto sopra: se non si conoscono + che bene Gnosticismo (descritto BENE non le cavolate che spesso si leggono in cui si parla solo delle orribili persecuzioni di alcuni gruppi senza dire quale sia la dottrina gnostica o travisandola e dimenticando i gruppi con pratiche orride come i Luciferini Antinomisti), Teosofia e quindi la New Age (sapendo le sue idee di base, così da riconoscerla anche mascherata da spiritualità non meglio precisata, da scienza, da antichi culti o da teorie ufologiche o da finta lotta al NWO..poi consideriamo che è la religione che il NWO vuole: leggetevi Alice Bailey se non ci credete) si cade in queste trappole senza manco rendersi conto di credere in dottrine New Age mascherate e senza sapere cosa esse siano e quale sia il loro fine (e CHI le propaganda!!!).

    RispondiElimina
  28. Carissimo Simone Pagni io non mi sono permesso di dare dell'idiota nessuno...ognuno espone il proprio pensiero nel rispetto...e dunque tu mi hai dato dell'idiota...pensaci bene prima di offendere....se ci riesci connetti il cervello....io non sono una seguace sono una persona che segue da moltissimi anni il prof. Malanga e ognuno puo' rimanere della propria qui nessuno vuole convincere nessuno ....ma ci vuole rispetto...e tu sei solo una persona che sa replicare con quel poco di materia che il tuo cervello ha conservato...buona vita caro....e cresci!!! Se puoi...fai uno sforzo ce la puoi fare!!!

    RispondiElimina
  29. Quando non si sa di cosa parlare si tira in ballo Malanga ci si inventa un po di puttanate e via convinti di fare informazione.Ma quanti anni hai ? quattordici?

    RispondiElimina
  30. Anonimo perdonami ma ti stai riferendo a me??

    RispondiElimina
  31. Mi sto riferendo a chi ha scritto l'articolo.

    RispondiElimina
  32. Scusa, ma perché sei anonimo? Ho dato dell'idiota ad una serie di parole messe in sequenza che mi sembravano idiote. Non ti conosco, magari sei mio fratello o mio padre... sicuramente sei più intelligente di me... Il rispetto va portato a chiunque e, forse, ho esagerato... Ma quando vedo scritte certe cose tipo: Piccoli uomini presuntuosi....il giorno della verita' è molto vicina e quelli come voi che sono pronti a giudicare e a smontare i GIUSTI saranno i primi che non godranno della verita' e dei suoi benifici...rimanete pure dove siete ...cosi bassi....anime che non si evolveranno mai...
    Cose che hai scritto te. Lascio a te commentarle e trovare altre parole diverse da quelle che io ho usato.
    Con amicizia.

    RispondiElimina
  33. Alice, grazie del Link... domani leggerò l'articolo. Io sono passato dall'essere ateo comunista ad essere credente di un mio particolare ragionamento teologico e, comunque, comunista. Chiaramente ho preso spunto dalle dottrine gnostiche. Grazie ancora per la gentilezza con la quale mi hai invitato ad ampliare il mio sapere. Ciao

    RispondiElimina
  34. Per il futuro forse è meglio che chi commenta da anonimo si firmi con uno pseudonimo (basta anche una lettera puntata), in modo tale da evitare questi disguidi.

    RispondiElimina
  35. Con l'ipnosi Malanga addormenta il subconscio, in modo che l'inconscio possa parlare direttamente alla mente che ne traduce gli archetipi: il subconscio non può parlare nell'ipnosi che fa Malanga!

    L'ortodossia come noi la conosciamo sorse DOPO lo Gnosticismo, e in gran parte l'ortodossia era una reazione, che definiva se stessa per quella che non era; il Cristianesimo definisce se stesso attraverso ciò a cui si oppone: opponendosi allo Gnosticismo, gradualmente definisce le proprie caratteristiche.

    Quindi attenzione ad usare la parola "deviata" senza conoscere la cronologia degli eventi, perché semmai è il Cristianesimo ortodosso ad essere uno Gnosticismo deviato.

    RispondiElimina
  36. Come già detto nell'articolo (e lo ribadisco, qualora non fosse abbastanza chiaro), questi tentativi di "parlare con l'inconscio" corrispondono ad una vera e propria "discesa negli inferi". Nulla di positivo, quindi. Se non lo si è capito è meglio che ci si ragioni un attimo sopra.

    Per quanto riguarda lo gnosticismo: se senti il lato "gnostico" della campana, ti verrà detto ovviamente che il "vero cristianesimo era quelo gnostico", che esso "è stato frainteso dalla chiesa", che "i papi hanno modificato i vangeli" eccetera. Solite cose, insomma.
    L'idea che mi sono fatto è che lo gnosticismo è stata una deviazione, che si è prodotta già nei primi secoli dell'era crisitana, ma che si basava su un messaggio fondamentalmente opposto a quello originario. Del resto, basta indagare sulla sua dottrina per rendersi conto di questo...invece di fermarsi ad accettare lo gnosticismo perchè sembra più "alternativo" e "fashion" del cattolicesimo.
    Comunuqe il fatto che tra i primi scritti cristiani si trovino testi apologetici non vuol dire che prima non ci fosse una dottrina cristiana; significa soltanto che non era stata messa totalmente per iscritto. Mi dispiace, ma questo è uno degli errori più ridicoli degli storici moderni: credere che qualcosa non possa esistere se non ci sono "documenti scritti" che ne attestino l'esistenza....a prescindere da altri indizi o testimonianze.

    RispondiElimina
  37. Non date retta a questi blog,diffidate di chi vuole entrare nella vostra mente,non vi sembra che chi tenti in tutti modi di penetrarvi sia chi asserisce queste cose?e il solo scopo è proprio quello!e cioè di farvi credere che voi siate Dei(il vero diavolo?).Vi faccio un esempio:un essere malvagio penetra nella mente di un essere umano e lo induce a creare un sito,una pagina in cui si parla di questo.Sta a voi dedurre il resto se siete piu furbi di chi vuole ingannarvi e farvi perdere la fede!LA FEDE!la cosa piu importante che avete e che chiunque tenta con ogni mezzo ai giorni d'oggi di farvi perdere.

    RispondiElimina
  38. Sinceramente non ho ben compreso a chi o a cosa si riferisse questo commento... potresti essere più chiaro?

    RispondiElimina
  39. Molto lunga questa disputa e molto argomentate le varie discussioni... Sarebbe anche apprezzabile tutto ciò, se non fosse per il fatto che quando questo accade significa che la persona e' identificata con la propria mente e non conosce il distacco. Quindi tutte le parole pronunciate possono esse anche piacevoli o interessanti, ma non servono assolutamente a niente.
    Con tutto il rispetto, ma chi trova necessario "muoversi" in questo modo (maestri compresi) dimostra solo quanto egli e' identificato con ciò che sta in basso.
    Con amicizia vi saluto.

    RispondiElimina
  40. Ciao,
    il "ragionamento discorsivo" ha chiaramente i suoi limiti, ma è uno dei mezzi che abbiamo nel "nostro mondo" per esprimere dei concetti. Ripeto, è comunque un mezzo limitato (molto più limitato ad esempio del simbolismo), ma se usato correttamente non c'è nulla di male, anzi. Quindi non sono d'accordo che sia qualcosa di inutile.
    Un saluto

    RispondiElimina
  41. Un saluto ad Alice e Josephuss.

    I miei complimenti! Più chiari di così...si muore!

    Daouda

    RispondiElimina
  42. Signori viconsiglio di studiarvi tutte le religioni prima di parlare, io provengo dallo studio di religione cattolica, ho studiato lo gnosticismo, il buddismo, il taoismo, vi assicuro che il concetto del'uno è tutto e tutto è uno che Malanga ha espresso ovvero che mente spirito e anima sono un tuttuno, è prettamente buddhista taoista, quindi non demonizziamo ciò che non va demonizzato e perfavore leggiamo un pochino di più. Con ciò non voglio dare ragione a nessuno ma prima di parlare leggete i testi buddisti e taoisti in particolarmodo il tao te ching di lao tsu

    RispondiElimina
  43. Ciao Simone,
    Io dico che non basta leggere questi testi; bisogna leggerli sì, ma nell'ottica tradizionale, e non in quella moderna. Se si parte dal presupposto (come fa Malanga) di trovare nei testi antichi gli UFO, i rettiliani e le conferme alle proprie teorie moderne e new age, si sbaglia di grosso, perché si usa un punto di vista completamente estraneo alle Tradizioni antiche, e che è stato inventato solo di recente.
    Quindi il problema non è tanto leggere i testi antichi, ma leggerli nell'ottica giusta.
    Un saluto

    RispondiElimina
  44. Infatti io non le ho lette in chiave new age, io semplicemente ho studiato il tao te ching di lao tzu numerosi testi buddisti e ti assicuro che che il concetto di uno è tutto e tutto è uno è ciò su cui si fonda tutto il taoismo e il buddismo, poi se nel passato alieni siano venuti qui o ci siano tuttora non posso saperlo ovviamente. Ti posso solo dire che se vai indietro nella storia abbiamo numerose rappresentazioni artistiche che ritraggono oggetti a noi sconosciuti, con ciò nessuno ha l'assoluta certezza di cosa fossero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simone ha detto : "se vai indietro nella storia abbiamo numerose rappresentazioni artistiche che ritraggono oggetti a noi sconosciuti, con ciò nessuno ha l'assoluta certezza di cosa fossero."

      le consiglio di leggere Valee, e Charles Upton. Il primo, in special modo, da una documentazione approfondita in cui viene spiegato che molti dei fenomeni ufologici di adesso sono avvenuti anche nel passato. Solo che quelli del passato erano fenomeni provocati da essere appartenenti alle modalità sottili: geni, gnomi, folletti etcetera. Il problema che adesso, voglio dire, specialmente adesso, dove i muri sottili che proteggevano il nostro mondo dalle influenze inferiori, stanno gradatamente screpolandosi, ha come risultato, nel caso degli "ufo" in particolare, che tali fenomeni sono di origine per lo più demoniaca, o comunque esseri sottili che di spirituale, cioe, di buono, non hanno proprio nulla. Come dice Valee, se si conoscessero meglio la tradizione della narrazione folkloristica riguardo ai folletti agli spiritelli delle montagne e dei boschi etcetera, non ci stupirebbe affatto dei cosidetti "ufo", nè si cadrebbe nell'errore di reputarli venire da chissà quale pianeta!

      Elimina
  45. In ogni caso per mio percorso personale, che è solo mio posso dirò solo due cose: uno è tutto e tutto è uno, ciò che è infinitamente piccolo è anche inifinitamente grande.

    RispondiElimina
  46. Risposta a Simone:

    "poi se nel passato alieni siano venuti qui o ci siano tuttora non posso saperlo ovviamente"

    dipende cosa intenda per "alieni". Quelli superprogrediti tecnicamente venenti da Marte o piu lontano, beh quelli non esistono. Mentre i demoni, quelli si che ci sono.

    Ma visto che lei dice di avere una formazione cattolica, dovrebbe ben sapere che "il diavolo è un buon teologo”, e che un’altra caratteristica del diavolo e quello di voler scimmiottare Dio. Ora, Malanga, nel mescolare verità (poche) e menzogne (molte) di carattere controtradizionale, fa proprio queste due cose : si fa passare da “buon teologo” e scimmiotta mezze verità mescolate a falsità. In questo modo, coloro che non riescono a discernere ciò che è buono da ciò che è cattivo, finiscono per diventare ancora più confusi ed accettare tutto, e soprattutto quelle menzogne di carattere contro tradizionale. Se le intenzione di Malanga non sono cattive intenzioni, allora è un semplice manichino nelle mani del maligno.
    Se si comprendere cosa è esattamente l’ipnosi, si comprenderà per quale entità Malanga lavora, che sia cosciente o meno. Per cui, vediamo un po’ cosa è la tecnica dell’ipnotizzazione :
    L’ipnosi è una manipolazione psichica, e le sue origini può essere veramente stregonesca, o comunque senza dubbio di ordine inferiore e di carattere contro-iniziatico. Guenon ha ben smascherato Froid, mostrando il suo carattere inverso e contro tradizionale. E Froid faceva uso dell’ipnosi sulle sue vittime. Ora, il punto è che colui che ipnotizza funge da parte attiva, mentre il soggetto ipnotizzato è realmente la parte passiva. Essendo passivo, diventa necessariamente un ricettacolo. Infatti, se l’ipnotizzato, in quel momento, non è veramente cosciente e in uno stato normale, cioè umano, questa assenza di coscienza e questo sprofondamento nell’incoscienza significa scendere da uno stato umano ad uno infraumano. Ne risulta che, in quel momento, non solo non più veramente un soggetto attivo, cosciente e pensante, con una sua volontà, ma non è neanche più umano in quel momento. Quell’essere, relegato al subconscio NON È PIÙ UN ESSERE UMANO IN SÉ, ma è solo una parte di esso, una parte infima di sé stesso, parte che si trova nell’inferno microcosmico “contenuto” nell’uomo. Tale parte inferiore dovrebbe in realtà essere ben controllata e confinata nel “luogo” che le spetta. Invece l’ipnotizzatore, apre la porta sigillata affinchè il subconscio possa affiorare alla superficie. Si tratta dunque di una realizzazione all’inverso, ed è qui che l’ipnotizzatore si dimostra essere in realtà una parodia, un scimmiotteggiamento, una inversione di ciò che un maestro spirituale (vero) normalmente fa. Da qui si comprende bene il suo carattere contro-iniziatico, e dunque satanico. Ritornando al soggetto ipnotizzato, che cosa vi può esservi di oggettivo e affidabile nelle parole di un ipnotizzato? Assolutamente nulla, poiché l’ipnotizzato è passivo rispetto ad una dimensione inferiore e infernale, l’opposto del santo che è “passivo” alle influenze superiori. Inoltre, ciò che dice l’ipnotizzato è pari a ciò che “direbbe” un residuo psichico di uno zombi, o di un “fantasma” richiamato da uno spiritista, “fantasma” che non ha alcuna coscienza e che non è realmente vivente. Dunque essendo il subconscio una realtà completamente di ordine inferiore e infima, ed essendo il soggetto in una stato completamente passivo, l’ipnotizzato non può essere altro che ricettacolo di forze e influenze inferiori e negative che possono essere : (a) un demone che gli suggerisce ciò che deve dire, visto che l’ipnotizzatore ha aperto questa porta verso l’inferiore, il che equivale ad invitare un demone ad entrare in lui, o comunque forze ed entità inferiori. (b) l’ipnotizzato stesso, senza che vi sia necessariamente (anche) la presenza di un demone. (continua ...)

    RispondiElimina
  47. (...)
    È importante inoltre la relazione che vi è tra lo stato dell’ipnotizzato e il sonno, benché vi siano delle differenze sostanziali, ovvero, che lo stato di ipnotizzato è veramente infima e appartenente al subconscio. Un essere umano, specialmente quello che vive nei tempi moderni, spesso esperisce sogni che non hanno veramente alcun senso (solo un froidiano o junghiano pensa di poter trarne un senso, senso che è una traduzione per mezzo di teorie completamente antitradizionali. È dunque l’analista che, la maggior parte delle volte, da un senso il quale non ha nulla a che fare con il sogno in sè, ma ha solo a che fare con dottrine contro-tradizionali, appunto quelle froidiane e junghiane etc), oppure sono grotteschi. Eppure, nel sogno quest’essere umano allo stato di dormiente accetta come reale le cose assurde o grottesche di cui gli capitano e di cui è testimone nel sonno. Il più delle volte non s’interroga dicendo “no, questo non è vero, sto semplicemente sognando”, oppure “questo è solo una suggestione psichica, è una suggestione satanica”. Egli invece le accetta come vere, come se stesse vivendo la sua vita in uno stato di veglia. Ebbene, tutto ciò che accade nel sogno è per lui soggettivamente vero, allorchè, in realtà, è oggettivamente falso (si, è vero solo allo stato di sogno, ed è per questo che il dormiente le accetta, ma è oggettivamente falso, a meno che non si tratta di un sogno angelico o superiore). Difatti quando il dormiente si risveglia dal suo stato di sonno, riconosce che “era solo un sogno”, (logicamente sto parlando di sogno che prendono inspirazione dal mondo inferiore e psichici, non sto parlando di sogni angelici). Dunque quale oggettività potrebbe riportare un soggetto ipnotizzato visto che il subconscio è ancor più infimo e irreale di ciò che si esperisce normalmente nel sonno? È chiaro che egli, come il dormiente quando è nel suo stato di sonno, mentre è ipnotizzato sia in qualche modo convinto di ciò di cui è testimone, come se fosse una cosa vera! Ma ancor più assurdo è la persona, ovvero l’ipnotizzatore, che vede una affidabilità in ciò che l’ipnotizzato dice. Eppure, è ben noto che quando una persona ci riferisce un sogno, sia la persona che racconta il sogno che colui che lo ascolta sono ben d’accordo e ben coscienti che si tratta di un sogno! Invece qui, tra l’ipnotizzatore e l’ipnotizzato vi è un mutuo consenso di accettare l’assurdo come vero! E questo fa ben capire che anche l’ipnotizzatore non è veramente del tutto cosciente di quello che fa. E come potrebbe esserlo, visto che è un “maestro” all’inverso. Difatti, come ci ha spiegato Guenon, l’ipnotizzatore, essendo attivo, trasferisce, inconsciamente, pensieri e “forme” psichiche alla sua vittima (poiché in realtà l’ipnotizzato non è nient’altro che una vittima), forme psichiche che possono essere a sua volta derivanti dal subconscio dell’ipnotizzatore! E se l’ipnotizzatore non avesse a che fare con l’ipnotizzato, l’ipnotizzato comunque ha nel suo subconscio un serbatoio di psichismi, senza parlare dell’autoconvinzione circa qualcosa, poiché a tale convinzione non vi sarebbe alcun freno (la coscienza) per dire a sé stesso che ciò che egli si immagina è completamente falso, molto di più di un megalomane che non si rende conto di essere ammalato mentalmente. Ci sarebbero molte altre cose interessanti di questo Corrado Malanga, basti leggere i suoi articoli sul suo web.


    RispondiElimina
  48. Concordo con Sebastiano, che ha dato un prezioso contributo.
    Rileggendo l'articolo mi rendo conto di averlo scritto in maniera non perfettamente chiara, forse un po' contorta. Il discorso fatto da Sebastiano spiega meglio cosa intendevo quando dicevo che l'ipnosi è una vera e propria discesa negli inferi (con tutti i pericoli che da essa derivano) e che l'operato di Malanga non è molto diverso da quello di un medium o di uno spiritista.

    Poi, indagare sulle leggende antiche e sulle descrizioni tradizionali degli esseri sottili aiuterebbe sicuramente a capire la reale natura di quelli che oggi vengono chiamati "alieni" ,
    Un saluto e a presto :)

    RispondiElimina
  49. Cio Josephuss,
    in effetti, se si pensa agli scherzi burloni che gli essere sottili, come gli elfi, solevano fare quando l’ambiente non era ancora modernizzato del tutto, ovvero annodare le code delle mucche dei contadini, mungere il latte, etcetera, si può immaginare gli scherzi che possono fare nell’ambiente moderno passandosi da alieni. Purtroppo, fossero solo scherzi burloni! Difatti, come già detto, non sono i piccoli elfi che bisogno temere, bensì i demoni che si fanno passare per alieni, perché gli effetti sono veramente devastanti e concorrono al sorgere delle forze controdizionali, insomma dell’anticristo. Basta un solo libro di Valee, e ne bastano due, che dimostrano questo approccio dei alcuni esseri sottili con apparizioni di ufo e aliene (poiché, quale “uomo moderno” potrebbe essere spaventato da qualche spiritello o essere preso sul serio, oltre al fatto che questi spiritelli non sono compatibili con l’ambiente di un mondo industriale, mentre invece si! Gli alieni sono prese, purtroppo, sul serio). Cito il titolo : passaport to Magonia. Testo in Inglese, non so se vi sia la traduzione in Italiano. Ovviamente ci deve essere il testo in Francese. Poi un altro suo libro, che non ho letto : dimensions a casa book of alien contact. Quanto a Charles Upton, c’è una bella recensione su un sito, ecco il link : http://www.sophiaperennis.com/uncategorized/ufos-mass-mind-control-and-the-awliya-al-shaytan-by-charles-upton-an-update-of-cracks-in-the-great-wall-ufos-and-traditional-metaphysics-sophia-perennis-2005/
    questo basterebbe per chiarirsi le idee, il che permetterebbe a ciascuno di noi di occuparsi di cose buone, non del diavolo. Ritornando a Passport to Magonia, questo libro è sufficiente per comprendere che i fenomeni alieni e ufo non sono altro che la continuazione, ed in alcuni casi l’adattamento, dei fenomeni degli essere sottili. Una volta, anche il più “ignorante” (che ignorante non erano proprio) contadino sapeva di cosa si trattava, e se ne stava alla larga. Invece, l’uomo moderno, super-culturato, viene attirato da queste cose, i fenomeni “straordinari”, confondendo il suo bisogno di spiritualità, che è sempre il lui ma che rimane sempre ad una stato latente, con l’attrazione dei fenomeni psichici e di ordine inferiore. Già in questo modo il diavolo ha già vinto su molti degli uomini, facendoli diventare veicoli di forze psichiche. Forse c’è la traduzione italiana di Passaporto per Magogna, mi farebbe piacere se qualcuno me lo segnalasse. Altrimenti si potrebbe fare un riassunto di tutti i punti piu importanti.
    Un saluto

    RispondiElimina
  50. Sebastiano scusa ma chi sarebbe questo Valee?

    Grazie della tua risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,

      di Jacques Vallée non so molto, so solo che i suoi libri sono interessante per il motivo sopra spiegato. Ho recentemente trovato un articolo su di lui, che spiega alcuni punti della sue teorie, le quali combinano perfettamente con la dottrina tradizionale. Ti manderei il link, ma il sito e l'autore che cita Jacques Vallée sono veramente poco affidabili. Comunque Charles Upton, un autore piu recente rispetto al primo, e che ha anche alcune conoscenza della dottrina esposta da Guenon, cita spesso Jacques Vallée. Quindi Charles Upton "cracks in the great wall" ricapitola un po tutta la questione alieni-ufo secondo una prospettiva tradizionale. Pero non so se questo libro sia stato tradotto in Italiano, il che sarebbe molto utile.

      un saluto

      Elimina
    2. Perfetto.

      Un saluto , nel Verbo , anche a te.

      Daouda

      Elimina
    3. Molto interessante, sopratutto quello che dice Sebastiano per quanto riguada le ipnosi. Malanga stesso ha dichiarato di che durante le ipnosi spesso il sogetto sotto ipnosi rispondeva prima della domanda che stava sper essere fatta. Malanga si rese conto che si instaurava una sorta di collegamento tra lui e il soggetto. Da qui cominciò a non fare più ipnosi. Nonstante ciò continua a prendere per buona la ricostruzione fatta sotto ipnosi. Questo non ha molto senso sopratutto dopo quello che lui stesso ha detto. Oggi utilizza una nuova tecnica, il Triade Color Test, simulazione mentale veicolata dal sogetto stesso, da solo. Per maggiori info scaricatevi il doc. A "pelle" non mi convince questo tipo di simulazione metale, per quanto io abbia seguito Malanga come spettatore curioso, devo dire che negli ultimi anni mi ha suscitato molte perplessità, alcune delle quali voi stessi avete citato. Ho notato, vedendo moltissimi suoi video conferenze ecc, che spesso si fa prendere un pò dall'ego. Inoltre molte delle spiegazioni che lui stesso offre odorano di dogmatismo. Ultima cosa, da alcuni video e testimonianze deli addotti ho potuto notare, senza offesa per nessuno, che la maggior parte di questi soggetti hanno una cultura scarsa. Forse non vuol dire nulla, o forse si. Che ne pensate?

      Elimina
  51. Penso che la cultura (soprattutto se "profana") possa influire poco. Certo, magari uno che occupa posti di "rilievo" in questa società difficilmente farà certe dichiarazione, ma più per paura di perdere quel posto che per altro. L'ufologia e il new age hanno contagiato indifferentemente sia la popolazione meno "colta" che quella "istruita".

    . Ho notato, vedendo moltissimi suoi video conferenze ecc, che spesso si fa prendere un pò dall'ego. Inoltre molte delle spiegazioni che lui stesso offre odorano di dogmatismo.

    Sì, il pensiero malanghiano ha i suoi dogmi incontestabili... comunque penso che Malanga sia una persona sostanzialmente in buona fede, ma che non ha capito quello con cui ha a che fare e che alla fine si è fatto prendere dalle sue teorie,ormai perciò non riesce più nemmeno a vedere le enormi contraddizioni e assurdità presenti in quello che dice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente lui sarà in buona fede, si è comunque venuta a creare una corrente malanghiana. I malanghiani si irritano di brutto quando qualcuno pone dei dubbi sull'operato di Malanga. Questo non è buono, non è costruttivo. Spesso è impossibile instaurare un buon dialogo con loro.

      Elimina
  52. In una sua conferenza Malanga dichiarò che l'essere di luce che lui chiama LUX tentò di entrargli dentro, non riuscendoci. Altri collaboratori di Malanga sono "impazziti" (detto da Malanga) dopo alcune sessioni di ipnosi con presunti addotti. Malanga sostiene che lui è immune dal parassitaggio di questi esseri perhè lui è figlio unico e che i figli unici hanno i canali di comnicazione chiusi. Onestamente questa spiegazione la trovo pesantemente debole.

    RispondiElimina
  53. Malanga fa parte di tutta quella serie di personaggi che girano per il web ( e non solo ) e sono qui per contribuire alla creazione di una nuova spiritualità decisa a tavolino dall'elite dominante in vista del nuovo mondo che (loro) vorrebbero creare.
    Alcuni disinformatori sono consapevoli di quello che stanno facendo propagandando le loro cazzate, altri meno, malanga secondo me lo è; dico questo per varie ragioni.

    Per adesso si limitano ad accallapiare le pecorelle smarrite che sono fuoriuscite dai vecchi ovili, distraggono le pecorelle con queste cazzate neospiritualiste cosi gli impediscono di giungere alla verità ( potrebbe esser pericoloso per l'elite dominante ) ed intanto le indirizzano verso qualcosa di utile per l'elite stessa, insomma prendono 2 piccioni con una fava.
    Se il fenomeno assumerà termini numerici più rilevanti ed i progetti per il nuovo mondo procederanno come stabilito vedremo passare questi fenomeni sulle radio, tv e giornali; a quel punto non è che di dovremo preoccupare ( questo dovremmo farlo già adesso ) ma sarà il momento in cui non si potrà non scegliere: se far parte del nuovo mondo artificioso creato da questi signori o passare ad una putrida e faticosa resistenza che però combatterà per la libertà.

    RispondiElimina
  54. Si la cosa peggiore di questi movimenti/sette neospiritualiste che vanno dagli alieni di sirio, ai raeliani, agli annunaki a chi più ne ha più ne metta non sono tanto i capi, quanto i seguaci, che molto spesso sono più estremesti ed ottusi dei capi stessi ( che sono in malafede ma almeno sanno quello che fanno di solito ).

    Io mi domando, va bene che la madre degli imbecilli è sempre incinta ma questi non potrebbero andarsene a combattere qualche guerra anzichè creare sette inutili e dannose che rompono solo i coglioni?

    RispondiElimina
  55. Purtroppo quando dai ai coglioni più margini di libertà del dovuto esce fuori tutta lo loro idiozia e adesso dobbiamo sopportarceli tutti, loro e le loro cazzete

    RispondiElimina
  56. Mi dispiace! Mi dispiace perché seppur seguendo Malanga ho trovato la discussione molto sobria, eccezioni a parte, ed equilibrata.
    E mi dispiace che si si finisca con queste conclusioni così banali ed affrettate.
    Purtroppo nessuno qui conosce il percorso di conoscenza degli altri utenti ed è brutto vedere queste conclusioni.
    Il dialogo ed il confronto...stupendi strumenti!

    Alla luce dei fatti penso la domanda sia un altra: si è parlato di "religioni", Nwo, mind control, testi antichi ed antiche civiltà, ufo, ricercatori, teorie e metodologie.
    Se pensiamo che ognuno studia e si informa dalle "proprie" fonti che ritiene più attendibili ma che proprio come il citato Malanga può avere lacune o creare dubbi ad altri.
    Io penso una cosa nata dalle mie "curiosità", tutti gli argomenti trattati! anche in questo luogo! mi danno l'impressione che seppur con linguaggi diversi, metodologie diversi e punti di vista diversi girino tutti attorno allo stesso centro. Centro la cui risposta è' la domanda che qui noi TUTTI cerchiamo.

    Solo io ho questa idea?
    Non litighiamo, non giudichiamoci, ma conviviamo sapere, idee ed opinioni!

    Un saluto.
    Bicio

    Ps: lavoro anche io in "ambito scientifico" e purtroppo posso ammettere che non sempre quello che ci è stato insegnato e che si ritrova sui testi corrisponde alla realtà, per cui guarda si Malanga con occhio critico, ma non credere ad occhi chiusi chi pretende si smontar scientificamente un metodo riconosciuto dalla scienza stessa.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. metodo riconosciuto dalle scienza stessa???
      Ma se malanga confonde perfino la psiche con l'anima, ma di cosa stai parlando?
      Le nostre non sono conclusioni banali ed affrettate, al contrario, siamo andati dritti al punto ed evidentemente questo vi da fastidio; malanga cosi come altri autori parte con una storiella fantastica che si basa sul niente e che ha lo scopo di propagandare le solite visioni neospiritualistiche che ormai ben conosciamo ( dentro c'è un po' di tutto, un po' di teosofia un po' di gnosticismo un po' di satanismo un po' di panteismo un bel minestrone proprio ).

      La scienza ortodossa ( che cmq non riconosce i lavori di malanfa ) ha dei grossi limiti, su questo siamo d'accordo; ma va messa in discussione in modo serio per es. aprendo un dibattito nella filosofia della scienza, non con storielle fantastiche.

      Elimina
  57. Rispondo anche a Simone Pagni, se qualche seguace di malanga vuole fargli pervenire questa risposta:

    - Gli addotti ci sono veramente simone, il fatto è che non sono rapimenti di "alieni" ma semplici operazioni militari.

    - Sui testi sacri non c'è scritto un beneamato cazzo di quello che dite voi, smettetela di interpretare e tradurre testi antichi a vostro uso e consumo.

    - Che il paranormale esista non lo scoprite certo voi, come anche che possano esistere entità sottili ( invisibili ) e differenti livelli di realtà; questi argomenti sono interessati ma anche qui, vanno affrontati in modo serio non usati per propagandare visioni neospiritualistiche o da dilettanti allo sbaraglio.

    - Riporto: " Il Demiurgo, non Dio, ha creato tutto plasmando l'energia divina. Dio è tutto. Ogni particella, ogni pianeta, stella, pianta, mammifero... anche voi cattolici... forse. "

    Questa concezione deriva direttamente dalla kaballah, cos'è la massoneria ebraica sta dando in pasto a voi goym un po' di panteismo malriuscito per voi poveracci?

    RispondiElimina
  58. Bah..non so come ti chiami Anonimo, ma molto evidentemente hai frainteso tutto. Complimenti per la tua sottile ottusità.
    Bicio

    RispondiElimina
  59. E' cosi simpatico che ha dato del Goyim (Gentili) a tutti.

    RispondiElimina