22 dicembre 2010

Maschera e volto del WWF



La missione del WWF è costruire un mondo in cui l’uomo possa vivere in armonia con la natura.
[...]
La crescita economica, materiale, quantitativa delle popolazioni umane ha un costo per la natura e per ciascuno di noi: le attività dell’uomo hanno superato i limiti di sopportazione del nostro pianeta.
 Il WWF nasce ufficialmente l’11 settembre 1961 come un’organizzazione a tutela della natura e della fauna selvatica. Secondo gli appartenenti all’organizzazione, le attività umane hanno un forte impatto sull’ambiente, e sono la causa dell’alterazione del clima e di altre modificazioni dell’ecosistema.
Fin qui non ci sarebbe molto da ridire...tralasciando il fatto che tutt’ora mancano completamente le prove che il surriscaldamento globale sia causato dall’inquinamento. Un  innalzamento delle temperature può infatti essere “fisiologico” nel corso del tempo, così come possono rientrare nella normalità periodi in cui la temperatura media diminuisca notevolmente.
Ciò che invece lascia più perplessi è come quest’organizzazione sia sostenuta da petrolieri, grandi imprenditori, membri del gruppo Bilderberg e simili. Basti pensare che uno dei principali fondatori del WWF , e presidente dal 1981 al 1996, fu Filippo di Edimburgo, noto membro della massoneria inglese che per diverso tempo aspirò alla carica di Gran Maestro della Gran Loggi d’Inghilterra (la carica andò poi al Duca di Kent).

Gi altri presidenti dell’organizzazione sono stati:
1961-1976 Bernhard van Lippe-Biesterfeld: presidente del Gruppo Bilderberg
1976-1981 John H Loudon: petroliere, a capo della  Royal Dutch Shell
1981-1996 Filippo di Edimburgo: alto dignitario della massoneria inglese
1996-1999: Syed Babar Ali: imprenditore, ex ministro delle finanze del Pakistan
2000-2000: Ruud Lubbers: primo ministro olandese, membro del gruppo Bilderberg
2000-2001: Sara Morrison
2002-in carica: Emeka Anyaoku

Come accennato prima, il WWF sostiene che le attività umane non debbano alterare i ritmi della natura, ma svolgersi in armonia con la Terra. Il rapido aumento della popolazione mondiale, in quest’ottica, costituirebbe una delle principali cause della rottura degli equilibri naturali; un aumento ulteriore degli abitanti metterebbe in serio pericolo l’esistenza stessa della flora e della fauna sul pianeta, oltre ad aggravare il problema della scarsità delle risorse.
Fortunatamente per noi, chi è a capo del WWF ha pensato ad una soluzione: se il problema è la sovrappopolazione, per salvare la natura basterà...decimare la popolazione.

Il già citato Filippo di Edimburgo (il consorte della Regina Elisabetta II), nel suo libro del 1986, intitolato If I where a Animal, scrive:
vorrei essere reincarnato in un animale la cui specie è in via di estinzione. Quale sarebbe il suo sentimento verso la specie umana che gli sta negando di esistere....Devo confessarlo, sarei tentato di essere reincarnato in un virus particolarmente mortale

Tanto per mantenere fino in fondo la coerenza, in un’intervista per un giornale tedesco affermò:
"Nel caso in cui mi reincarnassi, mi piacerebbe tornare sottoforma di un virus mortale, in modo da poter contribuire in qualche modo a risolvere il problema della sovrappopolazione".
E ancora:
Non puoi tenere un gregge che non riesci a nutrire. In altre parole la conservazione può esigere la cernita e l’eliminazione per mantenere l’equilibrio tra il numero di ciascuna specie in rapporto ad un dato habitat. Mi rendo conto che si tratta di un argomento scottante, ma resta il fatto che l’umanità è parte del mondo vivente".
In altre parole, secondo questi signori, è augurabile uno sterminio di massa per preservare la natura, che a questo punto viene innalzata quasi a divinità e messa sopra a qualunque autentico valore.

11 Commenti:

  1. Ciao, questo penso sia un buon esempio di come si possa alterare la realtà.
    Nel senso che un ragionevole quesito possa essere usato per veicolare un messaggio contrario.
    ghibli.

    RispondiElimina
  2. Esatto. Il problema ambientale può anche esserci (non nego che ci sia "l'inquinamento"). Però i fini di tali associazioni sono ben altri e non sono così "positivi".
    Un saluto.

    RispondiElimina
  3. è vero che il sistema attuale inquina orribilmente e depreda le risorse naturali, ma la teoria dell'Effetto Serra Antropico da CO2 è una bufala ( http://effetto-serra.blogspot.com ) messa in giro x giustificare alcuni passi fondamentali verso il Nuovo Ordine mondiale (NWO): la DEPOPOLAZIONE, la decrescita economica, e la Carbon Tax ovvero la prima tassa globale.

    Poi il WWF, a parte il personaggio orribile che lo fondò non solo è un organo di propaganda del NWO (nonostante gli attivisti alla base della piramide siano in perfetta buona fede), ma è una multinazionale finto-ambientalista senza scrupoli che non aiuta veramente gli animali, anzi li ha spesso danneggiati gravemente nella sua storia oltre a sacrificare le popolazioni native x profitto:

    http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com/2010/11/le-malefatte-del-wwf.html

    è chiaro che non dobbiamo distruggere x futili motivi l'ambiente in cui viviamo e decimare le altre creature viventi, ma gruppi come il WWF (al soldo, anzi CREATI dal NWO) manipolano ciò x portarci + vicino al NWO senza manco aiutare gli animali x cui raccolgono fondi e fanno campagne...è come un canile che fa campagne x la difesa del cane e poi maltratta i cani, li fa combattere x soldi li ammazza x sport e li lascia denutriti usando i soldi x altro e che in + fa le campagne contro il randagismo x ottenere altre cose che danneggerebbero la popolazione oltre che i cani (x fare un esempio semplice e spicciolo, ma in realtà il WWF è MOLTO PEGGIO)....

    RispondiElimina
  4. La sovrappopolazione è un problema, ma uccidere non è la soluzione. Chi decide chi può vivere e chi no ? Sicuramente, se qualcuno decidesse, lascerebbe ben poco spazio a Italiani ed Africani. Come Italiano, quindi, non posso essere d'accordo con queste politiche di riduzione della popolazione. Come cristiano, non lo sono per la mia etica cristiana. Come uomo di scienza, non lo sono perché questo è un problema che ha soluzione naturale. Basta pensare alla popolazione italiana. Essa era in declino, NON in aumento, alcuni anni fa. Se ora aumenta, di poco, è perché sono arrivate persone dal terzo mondo, NOn perché le Italiane si siano messe a far figli. Le stesse donne che vengono da fuori, man mano che si sistemano fanno meno figli. Ecco dunque la vera soluzione. Dare sicurezza. Topi, conigli, insetti fanno tanti figli perché hanno una mortalità elevatissima. Maggiore è la mortalità, più figli si fanno: è la natura. Elefanti e rinoceronti fanno pochi figli, perché hanno una mortalità bassa. Gli uomini fanno più figli dove c'è meno sicurezza. Aumentate la sicurezza e il problema della sovrappopolazione si risolverà da solo senza dover uccidere nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peter Schmailzl27 dicembre 2015 12:36

      Concordo pienamente. Purtroppo vidi anche un'altra realtà schifosissima da molto vicino, la "deep ecology", nata in Norvegia nel 1978. Tante organizzazioni "ecologiste" sono semplicemente la perfezione del fascismo sotto falsa bandiera.

      Elimina
  5. ps
    quanto all'inquinamento, nessuno nega che ci sia e che sia un problema. Però i problemi si risolvono quando ci conoscono, non quando si affrontano con ideologia e prevenzione. Quindi andrebbero dette alcune cose.
    1. L'inquinamento tende a raffreddare, NON a riscaldare il pianeta. Infatti le particelle scure che sono nell'aria impediscono ai raggi di sole di raggiungere la superficie del pianeta. L'effetto raffreddante degli aerosol è ben conosciuto dalla scienza, ed è stato chiamato in causa per spiegare il mancato aumento di temperatura che era stato previsto dai sostenitori dell'ipotesi CAGW (catastrofico riscaldamento globale di origine antropica).
    2. La CO2 NON è un inquinante, ha un effetto blandamente riscaldante, perché ad ogni raddoppio fa aumentare la temperatura di un grado (a parità di altri fattori). Siamo a qualcosa meno di 400 ppm (parti per MILIONE), per cui per aumentare di un (solo) grado dovremmo arrivare a improbabili quasi 800 ppm, quando in tutta la storia della rivoluzione industriale siamo passati da 280 a meno di 400...quanto carbone, petrolio e gas dovremmo bruciare per arrivare a quasi 3200 ppm per avere 3 gradi di aumento, o a 6400 per averne 4 ? Vedo già impossibile arrivare a 800 per averne uno.
    Sono riusciti a demonizzare il beltempo, a far credere che un po' di caldo in più sarebbe il peggiore dei mali, e la gente ci casca per ingenuità e disinformazione. Quando in passato negli ultimi 600 milioni di anni le ppm di CO2 sono state in media oltre MILLE, senza che il pianeta ne avesse alcun danno, e la temperatura è stata più alta di ora, anche se parlano, MENTENDO, di temperature senza precedenti.
    http://www.climatemonitor.it/?p=27755

    RispondiElimina
  6. La CO2 è la base stessa della vita, senza di essa NON ci sarebbe vita, non ci sarebbero piante, non ci sarebbe quel colore verde a cui si richiamano coloro che combattono la CO2 !
    6 molecole di acqua + 6 molecole di CO2 + energia dal Sole danno una molecola di glucosio e 6 molecole di ossigeno.
    La nostra è la chimica del carbonio, per vivere c'è bisogno di carbonio, e le piante lo prendono dall'aria che hanno intorno
    la sintesi ultima della fotosintesi è che dalla CO2 viene catturato l'atomo di carbonio, liberando ossigeno O2.
    Con 150 ppm di CO2 le piante muoiono, con tanti saluti per quegli imbecilli che si appellano a "zeroCO2". Non ci arriverebbero nemmeno a zero, moriremmo tutti molto prima per mancanza di CO2.
    La CO2 in abbondanza ha dato vita al pianeta:
    http://www.geocraft.com/WVFossils/Carboniferous_climate.html
    scendete giù nella pagina dove trovate un grafico eloquente su come nel passato temperatura e CO2 siano stati molto più alti di adesso.

    RispondiElimina
  7. Chiudo con una considerazione:
    chi è contro la vita, e per la morte, come sono i malthusiani (da cui ha origine il wwf) è ovviamente contro la CO2, gas ESSENZIALE PER LA VITA, e caldeggia ogni forma di morte e carestia e riduzione del cibo (per procurare più morti per fame), da cui:
    aborto, eutanasia, appelli all'autoestinzione, opposizione ai figli (ricordate le accuse a Beckham, "colpevole" di aver avuto dei figli ?), opposizione agli OGM (producono troppo cibo), appoggio al cibo biologico (se ne può produrre poco, ha pessime rese, e quindi è ottimo per affamare la gente e selezionare i ricchi, lasciando morire i poveri), veganesimo e via dicendo.
    Tutte ideologie antiscientifiche in odio all'uomo e tese a far prevalere il ricco sui poveri, di cui si vuole una drastica eliminazione.
    L'amore per gli animali del wwf nasconde, e nemmeno tanto nascostamente, un profondo odio verso l'uomo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro duepassi, premetto che non è per fare polemica, e premetto anche che sono abbastanza disinformato sulla maggior parte degli argomenti per sostenere una mia tesi...ma rispondo alle tue affermazioni con una frase che mi fu detta tempo fa e che penso sia quanto di più vero esiste sulla faccia della terra: la natura è l'unica dittatura perfetta, dove si mantiene sempre un equilibrio e si garantisce la sopravvivenza a qualunque forma di vita ne faccia parte.

      Tu parli di sicurezza, ma se esiste un terzo mondo è perchè qualcuno ha deciso che deve esistere, perchè i così detti "paesi sviluppati" possano continuare ad appropriarsi di tutte le risorse che necessitano senza preoccuparsi di ciò che avviene fuori dai propri confini.

      La CO2 non è inquinante, ma è il principale gas responsabile dell'effetto serra. Che poi ce ne voglia tanto o poco per far innalazare di 1°C la temperatura terrestre chi se ne frega! Non deve essere prodotto il tali quantità! La terra e la natura si autoequilibrano e autoregolano, e la tua affermazione mi sa tanto di "giustificazione" all'attività inquinante dell'uomo (eh si, perchè insieme alla CO2 vengono immesse nell'aria tante di quelle sostanze inquinanti che neanche ti immagini)

      L'uomo nella "civiltà" di oggi tende a voler padroneggiare e comandare un ordine (quello naturale) in cui dovrebbe solo ed esclusivamente convivere e cercare integrazione. La sua stupidità, meschinità e ingordigia senza freno stanno portando all'autodistruzione di se stesso e ad un danno al sistema natura senza paragoni. Tu affermi che tutto ciò che è antiscientifico è contro l'uomo....beh, ti sveglio da questo sogno che stai facendo, è la stessa scienza che alimenta il progresso (IN MODO TOTALMENTE ERRATO) e che quindi alimenta le ECONOMIE e la CRESCITA ECONOMICA che sta distruggendo l'uomo!

      Riflettici.

      Ciao

      Elimina
  8. L'amore per gli animali del wwf nasconde, e nemmeno tanto nascostamente, un profondo odio verso l'uomo.

    Questa tua ultima frase sintetizza perfettamente cosa c'è dietro al wwf e ad altri movimenti simili...il messaggio che viene diffuso è proprio quello che l'uomo è il parassita della Terra e per questo va eliminato (vedi anche il "movimento per l'estinzione volontaria"...).
    Anche sulla questione della CO2 e del surriscaldamento globale concordo in pieno: si tratta di una gigantesca bufala, diffusa sempre dai soliti noti (ONU). A questa bufala si aggiunge la teoria secondo la quale l'"effetto serra" sarebbe causato dagli "scarichi" (:D) delle vacche degli allevamenti... e queste bufale sono state sempre diffuse per portare la gente all'ecologismo, al vegetarianismo e a tutte le altre cose comprese nel pacchetto.

    RispondiElimina